Rischi non finanziari, serve un modello

I Regulator negli ultimi anni hanno elevato il livello di attenzione sui rischi “non finanziari” che spesso non sono valutati e gestiti con metodologie adeguatamente oggettive e standardizzate. Oltre alla presenza di un eccessivo margine di discrezionalità, l’attuale scenario non sempre permette nemmeno al top management di accedere alle informazioni necessarie per intercettare i fenomeni di business e di rischio correlati e quindi di avere un quadro completo della situazione e poter prendere le decisioni conseguenti.

L’Innovation Workshop Bancaforte Rischi non finanziari, un modello innovativo per la loro valutazione e gestione, organizzato il 30 giugno alle ore 11, ha offerto un focus su questo tema, con Reply che ha presentato un modello quantitativo che standardizza la valutazione e la gestione dei rischi non finanziari, permettendo agli istituti finanziari di acquisire maggiore consapevolezza sulle componenti di rischio cui sono effettivamente esposti e di trasformare l’analisi dei rischi in generazione di valore.

CLICCA QUI PER VEDERE O RIVEDERE IL WORKSHOP


CLICCA QUI PER VEDERE IL PROGRAMMA

 

Avete mai visto un hacker in azione?
Dalla teoria alla pratica. Nell’Innovation Workshop  MRD, SOC (R)Evolution - Evoluzione dei Servizi di Managed Detection and Response, organizzato il collaborazione con 7Layers e Fastweb lo scorso 16 giugno, la simulazione video di un cyber attacco. Per ragionare in maniera concreta, con gli esperti del settore, sui servizi di Managed detection and Response.

Quello della cybersecurity è un tema ampio e complesso. Che spesso viene considerato come “questione per esperti”. Invece – ormai dati, statistiche e notizie quotidiane dovrebbero avercelo insegnato – la sicurezza informatica è un elemento fondamentale della sicurezza non solo economica, ma anche sociale. Per questo, è altrettanto fondamentale che tutti abbiano consapevolezza di quelli che sono i rischi di una bassa cultura della sicurezza, e quali possono essere gli strumenti e gli atteggiamenti per fronteggiare in maniera efficace la cybercriminalità.

Si è basato su questi doppio livello, di diffusione della competenza e cultura della sicurezza da un lato, ma anche di osservazione pratica e concreta di come opera il mondo hacker (e quali risposte si possono mettere in campo), l’Innovation workshop organizzato, lo scorso mercoledì 16 giugno, da Bancaforte in collaborazione con 7Layers e Fastweb.

Nel corso del workshop, è stata presentata la simulazione video di un cyber attack reale, che è stata l’occasione per mostrare in maniera esplicita quali rischi nascosti corrono ogni giorno le nostre strutture operative.

CLICCA QUI PER VEDERE O RIVEDERE IL WORKSHOP


CLICCA QUI PER VEDERE IL PROGRAMMA

Per le banche è il momento dell’artificiale intelligente

Sempre più istituti fanno uso di algoritmi evoluti per conoscere a fondo la clientela, comunicare e organizzare il lavoro interno. E da questione per informatici, il dato diventa valore prioritario del business. Ma dal mondo tech arriva il monito: «Attenzione a scegliere soluzioni aperte o si rischia di pagare per accedere ai propri stessi archivi». Il tema è stato al centro dell’Innovation Workshop di Bancaforte dello scorso 26 aprile  “Business Innovation e Trasformazione Applicativa nel banking: l'importanza del dato, promosso” da Dell Technologies e VMware con la partecipazione di Widiba, Mediolanum e Gruppo Sella. Un confronto aperto, supportato da importante case history, su alcuni dei grandi temi dell’innovazione in banca.

CLICCA QUI PER VEDERE O RIVEDERE IL WORKSHOP

CLICCA QUI PER APPROFONDIRE

 

Partner Innovation Workshop powered by Bancaforte